L’AMORE PATERNO

L'IMPRONTA DI UNA FAMIGLIA E LA SUA INFLUENZA SUI FIGLI…

.
In questi giorni mi sono trovato a riflettere su una coppia di origine zingara: lui si chiama Eric Agazzi e lei Catiuscia Dardari. Lui gestisce un Bar estivo alla moda, vicino allo stadio di Piacenza, e Lei, appartenente ad una famiglia ben nota alle forze dell'ordine di Genova, Piacenze e d'intorni, dice di essere una commerciante di tappeti. Da questa unione sono nati tre figli maschi, di questi; il maggiore si chiama Devid Agazzi, scritto alla camera di commercio come commerciante di tappeti con la con passione di orologi di lusso.  
Cosa c'é di strano? Chi non vorrebbe avere un figlio trentenne cosi attivo? Se fosse vero, si dovrebbe gioire a vedere una famiglia così impegnata in una vita socialmente pulita. 
In realtà, si teme che, dietro questa immagine di onesti lavoratori, amanti degli animali e del prossimo, frequentatori di ambienti sportivi come una normale famiglia che lavora tutta la settimana, ci sia un perbenismo ed ipocrisia finalizzata a scoprire, avvicinarsi ed inserirsi fra persone agiate, per poi organizzare agravi o rapine come quella del 18 dicembre 2015 in centro di Brescia.
Mi limito, solo, a sintetizzare ciò che é stato scritto dai giornali locali di Brescia e Bolzano, in cui Devid Agazzi é stato definito organizzatore e basista della rapina in questione, che, il 12 maggio 2016, lo ha portato in manette insieme ai suoi complici. Sembre che la vittima della rapina fosse un cliente/amico di Devid Agazzi.
Ma questi episodi fanno purtroppo parte dell'ordine del giorno, ma quello che mi ha fatto riflettere é la fotografia che é illustrata in questo articolo, di Devid e suo padre nello stadio. Una fotografia ostentata sul profilo di whatsapp del papà Erik.
Premetto che la paternità é un'emozione e un sentimento che non conosco, e che questo episodio narrato mi ha fatto pensare molto, con il risultato deludente di mettermi davanti ad altre domande senza alcuna risposta.
Quello che mi domando é: ostentare questa fotografia nello stadio, come una famiglia unita e felice, é sintesi di forza di un padre o di un padre che metteva già in preventivo questo accaduto considerando il suo insegnamento ai figli? Abbiamo un padre orgoglioso o un padre che cerca di sostenere una situazione difficile?
Chi mi conosce sa che ho la passione per i proverbi e, in questo caso, me ne viene in mente una sola: "Il frutto cade sempre vicino all'albero". 
"Vedendo queste realtà, ringrazio Dio per i miei genitori e per quello che sono stati in grado di insegnarmi."

.
Arman Golapyan